Fumo e altre stories


Nome organizzazione: Fondazione Umberto Veronesi (Milano)
Ambito d'intervento: Educazione e prevenzione
Beneficiari: 1.500 studenti di scuole secondarie
Obiettivo del progetto: Svolgere attività di prevenzione sulle problematiche legate al fumo
Cifra erogata: 12.200 euro

Laboratori scolastici di prevenzione ed educazione sui rischi del fumo

Secondo il Rapporto 2018 dell’Istituto Superiore di Sanità, oltre il 47% dei giovanissimi fuma o “svapa” di tanto in tanto e 1 minorenne su 10 è un fumatore abituale. Infatti, anche i prodotti più attuali, come la sigaretta elettronica, attirano diversi giovani che spesso sono convinti di una loro maggiore sicurezza rispetto alla sigaretta tradizionale. In realtà, secondo diversi studi, questi risultano dannosi anche perché capaci di predisporre i consumatori a diventare poi fumatori abituali di tabacco.
Quest’ultimo rappresenta il principale fattore di rischio nello sviluppo di malattie neoplastiche, cardiovascolari e respiratorie non tumorali, tanto che in Italia si stima che ad esso siano attribuibili 70.000-83.000 morti l’anno facendone la prima causa di malattia e morte prematura.

Dati che evidenziano l’opportunità di una decisa azione di prevenzione sui più giovani: come quella attivata da Fondazione Umberto Veronesi, un’eccellenza in ambito di ricerca e prevenzione dei tumori, per 60 classi di pre-adolescenti (11 – 13 anni) in varie scuole secondarie di primo grado di Verona e provincia.

A loro è riservata una serie di incontri condotti da divulgatori scientifici, secondo un format di intervento ispirato al linguaggio dei social media.
I ragazzi possono esserne a loro volta protagonisti creando “stories” da caricare poi sull’apposito sito https://fumoealtrestories.fondazioneveronesi.it.

L’obiettivo è tanto semplice quanto fondamentale: educare sulle problematiche legate al fumo e svolgere attività di prevenzione facendo chiarezza sui rischi per la salute, i bisogni psicologici e sociali nascosti che avvicinano al fumo, la comprensione dei meccanismi usati dall’industria del fumo per attirare e manipolare i giovani. Puntiamo su di loro, per un futuro sempre più libero dal fumo!