SPECIALE COVID19

Emergenza pane mensa S. Bernardino

Nome organizzazione: Fondazione Frati Minori Onlus (Venezia)
Ambito d'intervento: Supporto alle categorie fragili in emergenza lavorativa/povertà
Beneficiari: 140 utenti della mensa ogni giorno
Obiettivo del progetto:

Offerta di pasti a chi non ha da mangiare

Cifra erogata: 7.500 euro

Per continuare a offrire un pasto caldo in piena emergenza

Più 40% rispetto al periodo pre-Covid19: tale è l’aumento dell’affluenza alla mensa della parrocchia veronese di S. Bernardino registrato dalla Fondazione Frati Minori, nata per sostenere le attività di carità e solidarietà dei Frati Minori attraverso il lavoro dei volontari che permettono alla mensa di essere attiva tutti i giorni e accogliere migliaia di ospiti all’anno.

Qui si concentra il progetto “Emergenza pane”: nel dare una pronta risposta al bisogno primario di un pasto, che nei giorni dell’emergenza è esploso in tutta la sua drammaticità̀ con un incremento del numero di utenti abitualmente frequentatori delle mense.

Infatti, il bacino di utenti della mensa all’inizio della pandemia sale fino a 140 persone al giorno, sia italiane che straniere, che hanno bisogno di nutrirsi su base quotidiana e magari di fare una doccia e disporre di un cambio di biancheria: di conseguenza, salgono anche i costi che la Fondazione deve affrontare sia per sfamare gli utenti, sia per garantire le necessarie misure di sicurezza per l’accesso alla mensa a partire dall’esigenza di sanificazione e protezione degli operatori.

Il progetto, di per sé molto semplice, è ambizioso e complicato per la necessità di risorse da impiegare e i nuovi standard cui adeguarsi e si concretizza in un duplice obiettivo: non solo consentire una maggiore disponibilità di beni alimentari per poter sfamare tutti gli utenti della mensa, ma anche nel predisporre i pasti per l’asporto per ridurre il rischio di assembramenti tramite adeguate modalità di confezionamento e distribuzione.