Sarai grande e forte

Nome organizzazione: Fondazione NeoMed Onlus
Ambito d’intervento: Ricerca Scientifica
Realtà partner: Istituto di Ricerca Pediatrica “Città della Speranza” di Padova
Beneficiari: Circa 6.000 bambini all’anno
Obiettivo del progetto: Ricerca sulle complicazioni neurologiche e polmonari spesso conseguenti ad un intervento al cuore
Cifra erogata: 300.000 euro

Nel 2016, l’impegno di Fondazione Just Italia porta il nome di un augurio più che mai vivo e concreto: “Sarai grande e forte”. Così si chiama l’iniziativa di solidarietà che ci vede al fianco di Fondazione NeoMed in un’importante ricerca scientifica dedicata a tantissimi bambini: tutti quei piccoli che, dopo un’operazione al cuore, sono esposti a gravi rischi di natura neurologica e polmonare.

L’incidenza di questi rischi è notevole: circa 6.000 bambini all’anno (potenzialmente l’1% di tutti i nati solo in Italia) nascono con una cardiopatia congenita. Tra loro, quasi la metà (dal 30 al 50%, fino a 3.000 bambini all’anno) può essere colpita da deficit neurologici a medio-lungo termine o da insufficienza respiratoria. Le cause non sono del tutto note: sembra che, in percentuali variabili, i fattori di rischio possano essere precedenti all’operazione chirurgica (ad esempio fattori genetici), o collegati ad essa, come la tecnica chirurgica o l’anestesia, o successivi all’operazione: indagarle è l’impegno di Fondazione NeoMed reso finalmente possibile dal nostro appoggio.

 

 

La Fondazione, nata nel 2002 ad Ancona, si occupa di finanziare progetti di ricerca negli ambiti neonatale e pediatrico: gli argomenti di ricerca finanziati sono collegati ai neonati, a termine e prematuri, specialmente nell’ambito della fisiologia respiratoria, della nutrizione e dei biomarcatori.

Il progetto che NeoMed dedica ai piccoli operati al cuore ha una durata di 3 anni e ha coinvolto con grande partecipazione tutte le persone vicine a Fondazione Just Italia, ottenendo anche il plauso di AIRIcerca che ci affianca nella valutazione delle candidature. La ricerca si svolge principalmente al Policlinico Universitario di Padova e presso l’Istituto di Ricerca Pediatrica “Città della Speranza”: un campione di circa 100 bambini da 0 a 5 anni permette all’équipe di NeoMed di integrare lo studio dei dati clinici, del dosaggio dei biomarcatori, della valutazione neurologica e della funzionalità polmonare, per capire la correlazione tra l’operazione e i possibili danni. Ciò che emergerà da questa ricerca consentirà di individuare le situazioni più a rischio e intervenire in tempo utile per scongiurare queste complicazioni, a volte più preoccupanti della cardiopatia stessa. Il successo della ricerca potrà permettere, inoltre, l’applicazione delle stesse tecniche e conoscenze anche ad altre patologie che colpiscono i bambini e coinvolgono il loro sistema neurologico e polmonare.

Nella primavera 2016 abbiamo accompagnato le famiglie nella volontà di offrire a questi piccoli, già segnati da tanti problemi di salute, l’opportunità di lasciarsi finalmente alle spalle l’ospedale. L'abbiamo fatto rivolgendo ad incaricati e Clienti Just il nostro invito ad agire insieme: anche quest’anno una straordinaria Vendita Speciale Just , destinando parte del ricavato alla ricerca di NeoMed fino a raggiungere la cifra di 300.000 euro, ha potuto rendere concreto l’augurio di vedere crescere grandi e forti tanti bambini.

 

«Questo studio sarà fondamentale per capire come questi bimbi possono superare l’intervento chirurgico senza nessun problema, tornare a casa e svolgere una vita completamente normale».


Prof. Virgilio Carnielli, Presidente NeoMed

 

Il futuro è garantito

Negli ultimi anni si è andata affinando la tecnica chirurgica che ha ridotto la mortalità legata alle cardiopatie congenite infantili, e oggi è possibile indagare anche gli effetti più subdoli ed a lungo termine potenzialmente connessi alle operazioni. Il progetto di Fondazione NeoMed vuole misurare i marcatori di danno neurologico e polmonare da poter poi confrontare con parametri e modalità chirurgiche ed in questo modo predire il rischio di danni, con il fine di riuscire a ridurli al minimo con terapie efficaci ed interventi mirati: così potremo rendere davvero adeguata la qualità della vita a lungo termine dei bambini e delle loro famiglie, concretizzando l’augurio “Sarai grande e forte”.

 

I risultati del progetto

Il progetto è stato disegnato nella sua forma definitiva con il coinvolgimento di cardiochirurghi, ricercatori e neurologi e stato approvato dal comitato etico ed è partito nel mese di marzo 2016.

In 3 anni di ricerca sono stati raggiunti tutti gli obiettivi previsti dal progetto, e in particolare:

  • il reclutamento di pazienti da cui raccogliere i campioni per l’analisi di laboratorio dei biomarcatori di danno cerebrale e polmonare è addirittura raddoppiato rispetto all’ipotesi iniziale: 200 anziché 100 pazienti;
  • le analisi hanno permesso di trovare, tra i 5 sottoposti a test, un biomarcatore effettivamente coinvolto nel rischio di danno: un significativo avanzamento per l’obiettivo di salvaguardare i piccoli operati al cuore da successivi danni al cervello;
  • anche lo studio delle correlazioni tra cardiopatie e danni ai polmoni ha fornito dati promettenti: è oggi al via una sperimentazione per salvaguardare lo stato dei polmoni durante l’operazione al cuore tramite un’apposita ventilazione;
  • è già possibile comunicare alcune preliminari conclusioni su prestigiose riviste scientifiche: due articoli sono già stati pubblicati, uno è in revisione e altri due in corso di validazione;
  • il laboratorio ha acquistato uno spettrometro di massa, il più avanzato nella Torre di Ricerca della Città della Speranza.

Non ultimo, a 3 anni di distanza dall’avvio del progetto di ricerca, possiamo comunicare la soddisfazione di ritrovare lo staff interno di giovani ricercatori italiani molto cresciuto a livello di competenze e il significativo apprezzamento per la condivisione con Fondazione Just Italia e tutti i suoi interlocutori di queste belle notizie. Con ancora più forza, al fianco di Fondazione NeoMed possiamo promettere a tanti bambini “Sarai grande e forte”!