"Diamo voce ai tuoi occhi"

Nome organizzazione: Fondazione TOG – Together To Go Onlus
Ambito d'intervento: Assistenza socio-sanitaria
Realtà partner: IRCCS Fondazione "Istituto Neurologico Nazionale Casimiro Mondino" (Pavia)
Beneficiari: Circa 30 bambini con disabilità neurologiche e motorie
Obiettivo del progetto: Realizzare un puntatore oculare che permetta ai bambini gravemente disabili di comunicare tramite gli occhi
Cifra erogata: 340.000 euro

Quanta importanza ha uno sguardo, si dice… più di mille parole.

E per tanti bambini che vivono con gravi disabilità neurologiche e fisiche questo è tanto più vero perché non hanno altro modo per comunicare le proprie emozioni, i propri desideri. Le loro malattie li imprigionano in un mondo senza comunicazione, impossibilitati a parlare o a esprimersi con i gesti o il volto. Ad ognuno di questi bambini, nel 2018, insieme alla Onlus Fondazione TOG – Together To Go, vogliamo dire: “Diamo voce ai tuoi occhi”!

Lo facciamo con uno strumento eccezionale: un puntatore oculare realizzato con avanzate tecnologie digitali, personalizzato sui bisogni di ogni bambino e prodotto con tecniche più semplici e accessibili per le famiglie. In quest’impresa Fondazione TOG è al fianco di un laboratorio per la fabbricazione di oggetti con macchine digitali, in una ricerca triennale per la costruzione di questo sistema di “eye-tracking”.

 

 

Il progetto “Diamo voce ai tuoi occhi” prevede un finanziamento che, partito dallo stanziamento iniziale di 300mila Euro indicato nel bando, ha raggiunto la cifra finale di ben 340mila Euro. La Fondazione ha promosso una Raccolta fondi attraverso la vendita di uno speciale Miniset benefico, operazione che ha registrato immediato consenso da parte dei consumatori e che, in pochissimi giorni, ha consentito di raggiungere e superare l’obiettivo prefissato. E' bello pensare che anche un piccolo regalo, per sé o per gli amici più cari, possa tradursi in un aiuto concreto a tanti  bambini e alle loro famiglie attraverso la realizzazione dello straordinario puntatore oculare.

 

Il suo utilizzo regalerà a tanti bambini, ma anche a tutte le persone che li circondano, una vera “rivoluzione” offrendo una qualità della vita migliore e più serenità: finalmente potranno comunicare con i loro cari nei vari contesti quotidiani. I loro occhi brilleranno di gioia… e di nuove parole!

 

 

«Per la Fondazione TOG la riabilitazione di questi bambini ha due principali obiettivi: mantenere e facilitare. Dopo il mantenere, relativo alle funzioni del corpo, agli schemi del movimento, alla comprensione della realtà etc…, la creazione di un sistema eye-tracking si inserisce proprio all’interno del “facilitare” cioè pensare, progettare, creare strumenti personalizzati e utili per tirare fuori dai nostri bambini, a qualsiasi livello, tutto il loro potenziale.»


Antonia Madella Noja,
Segretario Generale di Fondazione TOG

 

 Il futuro è garantito

 

La Fondazione TOG ha iniziato da pochissimo il progetto sul puntatore oculare: il lavoro di progettazione del software semplificato sfrutta l’integrazione di diversi pezzi più a basso costo e più accessibili oltre che customizzabili sulle esigenze di ogni bambino che lo utilizza, in base alle sue esigenze motorie e di risposta alla macchina.