Sonda ecocardiaca transesofagea pediatrica

Nome organizzazione: Il grande cuore di Moreno Onlus (Verona)
Ambito d’intervento: Assistenza sociosanitaria
Beneficiari: Pazienti della Cardiologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona
Obiettivo del progetto: Acquisto di uno strumento diagnostico fondamentale
Cifra erogata 21.780 euro

Da un grande cuore, la speranza per tanti cuori

Un progetto intitolato a Moreno Pirocca, mancato nel 2009 a soli 16 anni per una malformazione cardiaca: al giovane coraggioso e al suo cuore malato ma generoso si ispira l’attività dell’associazione “Il grande cuore di Moreno Onlus” impegnata nella solidarietà a favore di persone affette da malformazioni cardiache congenite.

L’Associazione, nata dalla sensibilizzazione di malati, familiari e medici del settore, ha sede presso la Divisione di Cardiologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata del Nuovo Polo P. Confortini a Verona. Ad essa Fondazione Just Italia destina nel 2013 il suo contributo nell’acquisto di una sonda ecocardiaca transesofagea pediatrica, importante strumento diagnostico ad immagini per il cardiologo e in fase intraoperatoria per il controllo dello stato e della funzionalità del cuore per una sinergia operativa con il cardiochirurgo.

Il futuro è garantito

Grazie alla presenza  in reparto della nuova sonda, è ora possibile effettuare l’ecocardiografia transesofagea pediatrica che fornisce dati indispensabili sulla contrattilità del muscolo cardiaco durante e subito dopo l’intervento, in modo da guidare l’anestesista nell’utilizzo dei farmaci più adeguati. È infatti una metodica che permette una perfetta definizione delle strutture cardiache da molto vicino: tale sonda viene inserita attraverso la bocca e l’esofago nei bambini, con anestesia generale, e può essere utilizzata già per i piccoli di peso superiore a 3,5 Kg. Tali esami vengono eseguiti durante l’intervento Cardiochirurgico in Sala Operatoria in modo da fornire informazioni importanti, talvolta non ottenibili con l’ecocardiografia tradizionale, che sono discusse insieme al Cardiochirurgo prima dell’intervento per pianificarlo al meglio.