Costruiamo un progetto di vita

Nome organizzazione: Fondazione Historie Onlus (Valeggio sul Mincio – VR)
Ambito d’intervento: Assistenza sociale
Beneficiari: Adulti disabili
Obiettivo del progetto: Favorire l’autonomia dei disabili tramite un servizio residenziale assistito
Cifra erogata 39.000 euro

Costruiamo un progetto di vita” per i giovani pronti a volare

L’iniziativa propostaci dalla Onlus veronese Historie si chiama “Costruiamo un progetto di vita” e parte dal presupposto che l’abitare costituisca il nucleo più importante della vita adulta di ogni individuo, quindi anche delle persone in condizioni di disabilità.

Il progetto, destinato a soggetti con lieve disabilità psichica e di durata triennale a partire dall’autunno 2014, mira a favorire abilità personali utili al miglioramento della propria autonomia tramite un servizio residenziale (appartamenti “assistiti” e case-famiglia) e corsi mirati di formazione educativa e lavorativa.

Il percorso ha previsto la costituzione di piccoli gruppi che affronteranno sessioni di ambientamento e conoscenza reciproca, esperienze abitative “monitorate” in piccoli appartamenti per misurare abilità e capacità di vivere in gruppo, tirocini lavorativi, con un obiettivo: arrivare a gestire la propria vita in condizioni di piena autonomia.

Il futuro è garantito

 “Costruiamo un progetto di vita”: il progetto di Fondazione Historie, realizzato grazie all’intervento di Fondazione Just Italia, si è concentrato su questi obiettivi:

  • Avviare 10 progetti di vita per persone con disabilità psichica
  • Conoscerne le motivazioni e le aspettative
  • Individuarne le abilità
  • Intraprendere un lavoro di collaborazione/alleanza con le famiglie
  • Sperimentare momenti di vita autonoma
  • Costruire un senso di adultità.

In particolare i giovani protagonisti del progetto sono coinvolti in un'esperienza abitativa “monitorata”: vivono insieme in un piccolo appartamento, affiancati dagli operatori di Historie, per acquisire sempre maggiore autonomia. Un appartamento accoglie da 2 partecipanti che con il tempo stanno imparando a gestire la casa in maniera autonoma e piano piano a prepararsi da mangiare, farsi il bucato, anche confrontandosi costantemente con l’attivo nucleo di 3 ragazzi che hanno iniziato l’esperienza nel 2013 ed hanno raggiunto un ottimo grado di autonomia. Il piano educativo prevede degli obiettivi sempre più ambiziosi e orientati all’autonomia e indipendenza totale.