DiversiInsieme

Nome organizzazione: Anch’io Onlus (Verona)
Ambito d’intervento: Assistenza sociale
Beneficiari: circa 20 ragazzi disabili
Obiettivo del progetto: consentire ai giovani diversamente abili una gestione del tempo libero diversa attraverso momenti d’esperienza integrata
Cifra erogata 20.696,88 euro

L’incontro di tanti ragazzi “DiversiInsieme”

Un nome che è davvero tutto un programma: “DiversiInsieme”. Così si chiama il progetto creato da  Anch’io Onlus, nata nel 2009 a S. Giovanni Lupatoto (VR), per offrire ai ragazzi disabili la possibilità di dedicare il loro tempo libero a momenti ricreativi e di svago condivisi con giovani normodotati e volontari.

Gli sviluppi del progetto, attivo nel 2014/2015, hanno coinvolto diverse realtà del territorio articolandosi in ben tre opportunità:

  • l’iniziativa “Incontri” ha riunito una ventina di giovani, disabili e non, in laboratori di arte, musica e danza, fino al saggio finale a teatro: per molte famiglie è stata un’enorme emozione vedere i propri figli farsi truccare, indossare gli abiti di scena ed esibirsi con la stessa disinvoltura dei nuovi amici normodotati.
  • il progetto “Gioco anch’io” ha regalato a un gruppo integrato di 20 preadolescenti circa 30 uscite fuori porta, intrattenimento creativo e animazione.
  • “Vengo anch’io” ha permesso a circa 15 ragazzi di provare la gioia di un’uscita al cinema, al bowling, in pizzeria, luoghi scelti ogni volta dal gruppo. È stata un'opportunità di scoperta non solo per loro ma anche per gli amici “normali” presenti alle serate, così come per i genitori che, per qualche ora, si sono riappropriati di uno spazio tutto per sé. I ragazzi lo confermano: il programma dell’uscita è indifferente, l’importante è stare insieme!

Il futuro è garantito

A questo progetto, nato per rispondere al bisogno di spazi e tempi di integrazione al di fuori della famiglia attraverso esperienze di integrazione e formazione, la Onlus aggiunge un costante impegno a promuovere la cultura dell’accoglienza della disabilità mediante il coinvolgimento delle realtà del territorio, con l’obiettivo di mettere le persone disabili in condizioni di pari opportunità in tutti gli ambiti della vita della comunità, sport, tempo libero, lavoro, consentendo loro di autodeterminarsi e di costituire un valore aggiunto.