Goccia a goccia

Nome organizzazione: Fondazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma
Ambito d’intervento: Ricerca scientifica
Realtà partner: Ospedale pediatrico G. Gaslini (Genova)
Beneficiari: Bambini colpiti da neuroblastoma
Obiettivo del progetto: Sostenere la ricerca sulla malattia
Cifra erogata: 200.000 euro

Il primo progetto nazionale sostenuto da Fondazione Just Italia nell’anno della sua costituzione, nel 2008, contiene già la principale caratteristica che contrassegnerà anche in futuro la nostra attività: il grande impegno a dedicare all’infanzia, specialmente nei casi in cui la malattia ne intacca la naturale spensieratezza, l’attenzione di un ampio network di persone unite nell’obiettivo di garantire a questi bambini una nuova, concreta speranza.

La prima iniziativa che vede attivarsi la formidabile energia di questa grande rete si concentra sulla lotta al neuroblastoma, la forma di tumore più frequente nei primi anni di vita dei bambini (circa 120 nuovi casi ogni anno in Italia) e dall’esito più probabilmente infausto dopo la diagnosi. Però, proprio per la propria particolare conformazione il neuroblastoma è considerato dal mondo scientifico la “porta d’accesso” alla cura di altri tumori pediatrici e di alcune forme di tumore che colpiscono anche gli adulti.

Per questo la nuova Onlus di Just Italia ha scelto di affiancare la Fondazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma, con sede presso l’Ospedale pediatrico G. Gaslini di Genova, per sostenere la ricerca scientifica su questo tipo di tumore in modo molto concreto: finanziando per un anno il lavoro di due ricercatrici, impegnate a tempo pieno nello studio di nuove cure, e acquistando due strumenti di avanzata tecnologia (un microscopio a fluorescenza necessario per l’attività diagnostica e un sistema di microdissezione laser per l’analisi di precisione delle cellule tumorali).

A rendere possibile questo risultato è stata, per la prima volta nella nostra storia, la capacità della grande  Forza Vendita di Just Italia nel coinvolgere i propri clienti nell’iniziativa “Goccia a Goccia”. Nel 2008, e poi in tutti gli anni a seguire, l’ottimo lavoro degli incaricati Just ha consentito il raggiungimento dell’obiettivo di finanziamento attraverso la vendita di uno speciale set di prodotti Just, ma non solo: nel contesto del Party a domicilio, migliaia di famiglie italiane hanno ricevuto informazioni sulla malattia e sull’organizzazione dedicata a combatterla.

 

«L’impresa che vede Fondazione Just Italia al nostro fianco consente lo start-up per un gruppo di giovani ricercatori: biologi molecolari, bioinformatici, biologi cellulari che stanno sviluppando due importanti progetti traslazionali indirizzati alle nuove terapie del neuroblastoma.»

Dott. Gian Paolo Tonini,
Laboratorio Neuroblastoma

 

Il futuro è garantito

L’impegno della Fondazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma è sempre concentrato nella ricerca di una cura per questo tipo di tumore per cui, oltre alle terapie convenzionali, è necessario conoscere a fondo la biologia del tumore. A questo scopo oggi sono in corso due progetti: il primo è dedicato allo studio di soluzioni per bloccare la crescita del tumore, il secondo progetto alla cosiddetta medicina personalizzata, in cui ogni paziente viene trattato in modo “personalizzato” al fine di trovare il farmaco migliore per la cura.

I risultati del progetto

Il contributo di Fondazione Just Italia ha favorito lo start-up per alcuni giovani ricercatori che oggi sono i protagonisti dei due importanti progetti indirizzati alle nuove terapie del neuroblastoma. Un tassello rilevante di questo start-up è stato l’allestimento nel laboratorio di strumenti di nuova tecnologia e l’utilizzo di un sequenziatore automatico di DNA, capace di sequenziare il genoma delle cellule maligne in pochi giorni. Il sostegno della Fondazione Just ha anche permesso di incrementare la produzione di pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali ad alto impatto scientifico permettendo la diffusione dei nostri studi presso la comunità scientifica mondiale.