Che profumo ha il sorriso dei bambini?

Nome organizzazione: Ospedale Bambino Gesù (Roma)
Ambito d’intervento: Assistenza socio-sanitaria
Beneficiari: Circa 1 milione e mezzo di bambini l’anno
Obiettivo del progetto: Fornire strumentazione medica indispensabile
Cifra erogata: 200.000 euro

Nel 2006, la responsabilità sociale dell’azienda veronese Just Italia ha scelto di operare per la prima volta secondo una modalità particolarmente organizzata e concreta, che diventerà in seguito tipica dell’attività di una vera e propria Fondazione erogativa d’impresa (che sarà costituita ufficialmente nel 2008 con il nome di Fondazione Just Italia Onlus).  

Quell’anno, l’azienda ha scelto di impegnarsi nei confronti della società con una significativa raccolta fondi, sostenuta dalla vendita di un apposito set di prodotti Just, per sostenere l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, una struttura accreditata e riconosciuta a livello nazionale.

L’Ospedale accoglie oltre 1 milione e mezzo di bambini ogni anno e può contare su un notevole staff tra medici, ricercatori, infermieri e tecnici ospedalieri che quotidianamente offrono le proprie competenze per il progresso nelle metodiche diagnostiche e nelle terapie. Per questi piccoli, e per la realtà d’eccellenza che se ne prende cura, è nato il progetto “Che profumo ha il sorriso dei bambini?” orientato all’acquisto di due macchinari di straordinaria importanza: un ecografo per diagnosi prenatale e un ecocardiografo portatile, destinati rispettivamente al Dipartimento di Neonatologia Medica e al Dipartimento Medico Chirurgico di Cardiologia Pediatrica.

L’acquisto delle due apparecchiature - la prima destinata alle situazioni di emergenza e pronto intervento, l’altra alla diagnosi di malattie già in fase prenatale - ha permesso di migliorare l'efficienza e la velocità di effettuazione degli esami diagnostici, oltre che migliorare le cure a centinaia di migliaia di piccoli pazienti che, dal 2007 ad oggi, hanno potuto beneficiarne.

 

«Queste due strumentazioni all’avanguardia hanno permesso, negli anni, di assistere e curare migliaia di bambini e famiglie che si sono rivolte e che tutt’oggi si rivolgono con fiducia all’Ospedale».

 

Il futuro è garantito

Grazie a quest’iniziativa l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ha potuto acquisire un ecografo per la diagnosi prenatale e un ecocardiografo portatile, indispensabili per la diagnosi e la terapia fetale in caso di gravidanze complicate e caratterizzate da patologie complesse. L’ecografo consente di ottimizzare le diagnosi, prevedere atti terapeutici prenatali e pianificare per tempo modalità e sedi del parto; l’ecocardiografo permette invece un’elevata flessibilità nella diagnosi delle cardiopatie congenite, in quanto è utilizzabile sia nella routine clinica sia al letto dei pazienti.